Gherardo Ugolini

è Professore Associato di Filologia classica presso l’Università di Verona. Dopo gli studi all'università di Pavia ha conseguito il dottorato di ricerca in Filologia Classica all'Università di Monaco di Baviera e il dottorato di ricerca in Scienze Storiche presso la Scuola Superiore di Studi Storici dell’Università di San Marino. È stato docente all'università di Heidelberg (1993-1999) e alla Humboldt-Universität di Berlino (1999-2008). È membro della redazione di "Skenè. Journal of Theatre and Drama Studies". I suoi interessi scientifici riguardano in modo particolare la tragedia greca antica e le sue interpretazioni, il giovane Nietzsche studioso della cultura greca, la storia degli studi classici. Ha pubblicato le seguenti monografie: "Untersuchungen zur Figur des Sehers Teiresias" (Narr 1995), "Sofocle e Atene" (Carocci 2000), "Guida alla lettura della 'Nascita della tragedia' di Nietzsche" (Laterza 2007), "Jacob Bernays e l’interpretazione medica della catarsi tragica" (Cierre Grafica, 2012). Ha curato il volume miscellaneo "Die Kraft der Vergangenheit. Mythos und Realität der klassischen Kultur" (Olms 2005) e il numero speciale della rivista "Skenè. Journal of Theatre and Drama Studies" (2.1, 2016), sul tema Catharsis, Ancient and Modern. Il volume che ha curato insieme a Diego Lanza, "Storia della filologia classica" (Carocci 2016), ha conseguito il Premio Nazionale Editoria Accademica, edizione 2016.

Συναγωνίζεσθαι. Studies in Honour of Guido Avezzù (Vol. 1 e 2)