Simona Berhe

è laureata in Storia presso l’Università degli Studi di Milano e diplomata in lingua e cultura araba presso l’IsIAO. Ha conseguito il titolo di dottoressa di ricerca in Storia e comparazione delle istituzioni politiche e giuridiche europee presso l’Università di Messina. È stata assegnista presso l’Università degli studi di Bergamo e l’Istituto storico germanico di Roma. Attualmente è assegnista presso il Dipartimento di Studi storici dell’Università degli Studi di Milano, dove insegna Storia delle Istituzioni politiche e collabora con la cattedra di Storia contemporanea. Si occupa di storia coloniale, storia delle migrazioni umane e identificazione. Nel 2015 ha pubblicato la monografia Notabili libici e funzionari italiani: l’amministrazione coloniale in Tripolitania (1912-1919), Soveria Mannelli, Rubbettino.

Fingerprints