I volti del simulacro

Pochi termini hanno l’aura affascinante di cui può ammantarsi il simulacro. Il suo fascino ambiguo promana dall’essere a cavaliere di lontani passati, guerre religiose e iconoclastie, e di altrettanto lontani futuri, chimere inorganiche e mondi virtuali. Ricondotto all’attualità da J. Baudrillard, il simulacro continua ad affascinare il pensiero occidentale con il suo sfuggente volto.
Il volume si pone l’obiettivo di fare il punto sul concetto di simulacro, ne analizza le componenti semantiche e la funzione all’interno della transizione post-moderna, attraversandone l’utilizzo in diversi campi di azione sociale. Attraverso questo itinerario, che spazia dalla comunicazione al consumo, alla cibernetica, il simulacro viene proposto in una accezione non più soltanto negativa, ma come snodo significativo delle trasformazioni in atto nella nostra società.

a cura di Domenico  Secondulfo

professore di Sociologia generale e di Sociologia dei processi culturali nelle Facoltà di Lettere e Filosofia ed Economia dell'Università di Verona. Si occupa da diversi anni di tematiche legate al mutamento sociale, al consumo e alla comunicazione.

I volti del simulacro

Caratteristiche Tipografiche

Pagine 273
Formato 14x21
Rilegatura Cucita
   

Edizione Italiana

Ultima Edizione Stampa  2007
Anno 2007
ISBN 978-88-89480-28-1