La mistica della merce. Relazioni, oggetti e costruzione della realtà sociale

La merce è una delle lenti di ingrandimento per comprendere la società, rimanda a un intreccio di relazioni che si costruiscono attraverso e oltre il legame individuo-mercato. Consumare la merce implica la sua distruzione solo se rimaniamo attaccati alla sua materialità e togliamo lo sguardo dalla sua connotazione segnaletica, simbolica e relazionale. La merce è resa triviale dalla sua dimensione materiale, ma il gap di analisi è esclusivamente teorico dato che la sedimentazione di significati culturali viene continuamente reiterata dai consumatori, volti a trasformare gli output della produzione in "mondo delle cose". La cultura materiale è un contenitore di informazioni prodotto dal mercato, ma consumato dagli individui attraverso processi di scambio che cristallizzano e sedimentano le relazioni sociali. L'oggetto, la merce, il feticcio e il dono sintetizzano differenti prospettive di studio, ma concordano nel considerare l'arena di relazioni sociali prodotte dalla cultura materiale.

di Francesca  Setiffi

Francesca Setiffi è ricercatrice in Sociologia dei processi culturali e comunicativi presso il Dipartimento di Scienze Politiche, Giuridiche e Studi Internazionali dell’Università di Padova. Si occupa di consumi, processi di socializzazione e culture del benessere. Tra le sue ultime pubblicazioni: La mistica della merce. Relazioni, oggetti e costruzione della realtà sociale (Verona, 2009).

La mistica della merce. Relazioni, oggetti e costruzione della realtà sociale

Caratteristiche Tipografiche

Pagine 206
Formato 16x23
Rilegatura Cucita
   

Edizione Italiana

Ultima Edizione Stampa  
Anno 2009
ISBN 978-88-64640-17-4